Voglio un sorriso splendido. Che cosa fa al mio caso? - Studio Fedi

Voglio un sorriso splendido. Che cosa fa al mio caso?

Faccette Dentali in ceramica, Ortodonzia Invisibile, Parodontologia estetica, Sbiancamento dentale.

Desiderare di esprimersi con un sorriso splendido è normale in chi un bel sorriso non ce l’ha.

Un sorriso splendido è un palcoscenico per uno spettacolo affascinante offerto da più protagonisti: i denti ne sono gli attori, le gengive costituiscono le loro quinte e le labbra sono le tende che vi si schiudono.

Solo quando queste tre componenti saranno adeguate e in armonia tra loro, il sorriso , questo gesto così importante nella comunicazione interpersonale, si potrà esprimere con estetica e luminosità.

I denti dovrebbero essere proporzionati, allineati e di un colore gradevole oggi identificato dalle richieste di un bel bianco perlaceo. Dovranno mostrarsi integri senza evidenziarsi usurati, erosi o fratturati anche minimamente.

Le gengive dovranno essere rosa e conferire una festonatura geometricamente apprezzabile come un insieme di armoniose parabole che si susseguono lungo i colletti dei denti.

Le labbra dovranno essere proporzionate, vermiglie e schiudersi simmetricamente permettendo ai denti di esporsi visibilmente e alle gengive di mostrarsi sommessamente.


Le soluzioni più indicate per ogni singolo caso dipendono dal tipo di problematiche inerenti quanto sopra esposto. Problematiche che possono presentarsi singolarmente o in vario grado di commistione tra di esse.

Spesso le persone ritengono di addebitare la cattiva percezione che hanno del proprio sorriso ad un singolo fattore distonico, come per esempio un dente accavallato.

Ignorando che con la risoluzione semplice di un singolo fattore non potrà eventualmente raggiungersi una piena soddisfazione perché si potrebbero ancor maggiormente evidenziare, non più coperti dal primo problema, altri fattori disarmonici.

Dentista Estetico

E’ opportuna quindi sempre una consulenza presso un Dentista esperto in Estetica che non trascurerà mai di compiere, dopo un attento ascolto delle esigenze rappresentate dal Paziente, una scrupolosa analisi di tutti i possibili fattori disarmonici.

Attraverso un report fotografico con un rendering digitale del nuovo sorriso o con un mock up diretto o indiretto sui denti per un apprezzamento anche dinamico di tutte le modalità di espressione del sorriso, egli potrà mostrare al Paziente tutti i passaggi che il Dottore ha ipotizzato per raggiungere quel risultato.

Potrà inoltre scaturire da questo punto in poi una empatica cooperazione per definire dettagli sulle forme e sul colore perché il Paziente sia pienamente soddisfatto. Qualche volta saranno possibili soluzioni alternative.

Per esempio in caso di denti sciupati o fortemente discoloriti, se il disallineamento è solo moderato, si potrà procedere direttamente con Faccette estetiche in ceramica piuttosto che effettuare un previo trattamento ortodontico.

O ancora, esigenze di immediatezza per motivi psicologici o professionali potranno comunque far propendere o meno verso l’una o l’altra soluzione quando alternative.

Soluzione idonea

Esiste insomma molto spesso anche se non sempre una fluidità di scelta in cui le componenti di economicità, temporizzazione del trattamento, psicologia del Paziente, etica del Professionista, complessità del numero di fattori da correggere potranno suggerire dopo attenta valutazione la soluzione più idonea fra quelle condivisibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su